Caesars Cup WSOPE Cannes! Darietto c’è!!!

È nella patria della “libertè, egalitè, fraternitè” che quest’anno, dal 7 al 20 ottobre, si terranno le World Series of Poker Europe (W.S.O.P.E).Di tutti gli eventi che ci saranno a Cannes, uno spicca tra tutti: la “Caesars Cup”!!!

La “Caesars Cup” è un’evento a squadre, 5vs5, di NL Hold’em Heads-Up; le squadre che si affronteranno sono un dream team americano contro un dream team europeo.

La squadra americana sarà capitanata dal leggendario Phil “Poker Brat” Hellmuth che ha scelto di convocare per questo evento: mister 10 braccialetti World Series Texas “Dolly” Brunson, Daniel “Kid Poker” Negreanu, Jhonny Chan e Huck Seed; una squadra diciamocelo, non molto giovane (51 gli anni di media dei pro americani), ma che vanta ben 39 braccialetti World Series e un bagaglio di esperienza inimmaginabile.

Ovviamente tutte le vicende del “Black Friday” hanno condizionato, e non di poco le scelte fatte dallo zio Phil, in quanto nomi come Tom Durr, Phil Ivey, Chris Ferguson, Howard Lederer, tutti pro di Full Tilt Poker, avrebbero sicuramente alzato il livello del team statunitense. (anche se al posto degli immortali Jhonny Chan e Doyle, forse un certo Jhon Juanda…vabbè)

Saltando sull’altro continente, come comandante del Team Europe ci troviamo Bertrand Grospellier, quarto giocatore nella storia del poker mondiale a godere della “Triple Crown” (Tripla Corona), trofeo assegnato a chi possiede un titolo World Poker Tour (WPT), European Poker Tour (EPT) e WSOP, conquistato poi in questo 2011 nell’evento Seven Card Stud Championship.

Team giovane quello europeo, sfrontato, che può vantare nel suo complesso 5 braccialetti World Series ed un’età media di 27 anni, insomma, degli “ometti”, ma che di sicuro non si faranno intimorire di fronte allo “Shuffle up and Deal” dell’imminente 19 ottobre.

“Bando alle ciance”, passiamo alle presentazioni; come quintetto pokeristico, l’Europa schiera: Jake Cody, Maxim Lykov, Gus “Orecchioni” Hansen e il nostro Darietto Minieri!!! (ed anche qui, diciamocelo, un certo Viktor “Isildur” Blom, avrebbe fatto la differenza…)

Ebbene si, dopo la convocazione avvenuta nel 2009, riviene convocato il nostro Darietto nazionale anche nel 2011 per darsi battaglia a questa “Caesars Cup”; insomma, che dirgli, gli auguriamo di far bene e tenere alti i colori della nostra bella penisola, che poi lui, “romano de Roma”, nella “Coppa di Cesare” non può che pretendere un “DATE A CESARE QUEL CHE È DI CESARE“.



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento