Cash game online: Negreanu vince pot record e attacca Annie Duke

Daniel-NegreanuDaniel Negreanu è sempre più protagonista in positivo nel cash game ma non ha perso tempo nell’ entrare in polemica con Annie Duke, usando toni  offensivi.

Diamo però la precedenza al poker giocato rispetto a quello parlato. Online il player canadese sta andando a gonfie vele sui tavoli 100$/200$ No Limit Hold’em e sta battendo ogni record personale negli High Stakes di PokerStars.

Epico lo scontro la scorsa notte, quando grazie anche alla buona stella che illumina il suo percorso in questo periodo, si è aggiudicato un piatto da 101.399$. Fredrick “FiSHeYe1984” Keitel ha aperto con **q8* **q7* per 600$, Daniel ha rilanciato con **fa* **fk* dallo small blind per 2.400$ mentre il giocatore sul grande buio ha foldato e l’original raiser ha chiamato.

Il flop **ca* **f8* **p7*è una trappola per Daniel che è uscito per 3.200$, forte della doppia coppia Keitel è andato in raise per 8.600$ e Negreanu ha pagato per vedere il turn: **fj*.  “Kid Poker” ha fatto check; Keitel non ci ha pensato due volte ed ha sparato sul piatto 17.600$, a quel punto Daniel è andato All in per i restanti 40.000$ seguito dal call dell’avversario in vantaggio. Ma il river ha riservato una bella sorpresa con **cj* che ha fatto chiudere una doppia coppia superiore al pro di PokerStars che ha portato all’incasso il pot da oltre 101.000$.

Nonostante le ricche vincite, Daniel non si è rilassato ed in un’intervista esclusiva con il portale britannico PokerPlayer è entrato in una polemica pesante con la “Duchessa del poker” Annie Duke. D’altronde il canadese ha sempre detto quello che pensa, ma in questa occasione ha usato toni offensivi ed ha esagerato usando una terminologia non proprio consona al suo stile.

Nel Ledies Event WSOP alcuni uomini si sono travestiti ed hanno partecipato, in modo provocatorio, al torneo riservato solo alle donne. Negreanu ha preso spunto da questo fatto insolito, per alcune considerazioni polemiche: “Mi piace Shaun Deep, è un bravo ragazzo e credo che fosse stato informato male. Non capisco invece perché Annie Duke debba mettere il naso in queste cose. Ha detto un sacco di sciocchezze sulla parità tra uomini e donne e che l’evento secondo lei dovrebbe essere abolito. Come si può arrogare del potere di parlare a nome di 1.000 donne che la possono pensare in modo diverso rispetto a lei e che preferiscono sfidarsi senza avere ragazzi al tavolo che potrebbero infastidirle?”.

Annie-Duke“Annie Duke – prosegue The Kid Poker – parla di parità e poi sul suo blog si ritiene la più forte giocatrice rispetto a tutte le sue colleghe”. Da notare che la migliore amica di Daniel Negreanu è la rivale Jennifer Harman che non è comunque mai entrata in questa polemica.

“Come può parlare – continua – a nome di tutte le donne quando si ritiene superiore a tutte e tutti?” commenta il campione canadese che poi scivola sulla classica buccia di banana chiudendo l’ intervista con parolacce offensive (che omettiamo volutamente) nei confronti della sorellina di Howard Lederer (difenso nell’intervista per le prop bet da 5 milioni con Ivey).

Sui forum Negreanu è stato criticato per questa sua uscita mediatica poco ortodossa. La “Duchessa del poker” non si è scomposta ed ha mantenuto un aplomb degno del suo “titolo nobiliare” ed ha commentato su Twitter: “Sono scioccata per il linguaggio usato. Posso accettare la critica ma non l’abuso ed i toni usati”.



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Tags: , , , , , , ,

Lascia un commento