Differenze tra poker online e poker live

A molti di voi le differenze tra il mondo reale e il mondo online del Poker possono sembrare ovvie, ma chi si ritrova a giocare un torneo live dopo anni passati a giocare solo online, è bene che si prepari ad alcuni aspetti.

Partiamo dal presupposto che tutti noi (e voi) siamo giocatori di poker online e ormai sappiamo bene come affrontare le partite a suon di click… Ma cosa dobbiamo aspettarci da un torneo live? Abbiamo incontrato spesso ragazzi che giocano online da anni, ma difficilmente hanno avuto la possibilità di provare l’ebrezza di giocare dal vivo. Ebbene, ecco alcuni punti da prendere in considerazione prima di sederci al tavolo per la prima volta.

Tempi dilatati
Il gioco online è immediato, veloce, frenetico. Live è tutta un’altra storia. Se i 30 secondi che la poker room online ci da per pensare alla nostra mossa sono pure troppi, dal vivo troveremo regolarmente giocatori che se la prenderanno comoda. E a volte lo faremo anche noi, fa parte del gioco.
I dealer “veri” spesso sono molto veloci, ma mescolare le carte e distribuirle richiede il suo tempo… abbiate pazienza e rispettate il dealer. Sempre!

Tells
Se ci seguite da un po’ ormai lo sapete, noi siamo per il poker live e uno dei motivi sono i tell degli avversari. Saper leggere e interpretare i gesti apparentemente insignificanti dei nostri avversari vuol dire avere una marcia in più, avere una padronanza di lettura dei tell significa aumentare le nostre possibilità di vittoria. Andate a ripassare i tell e imparate a non dare segnali agli avversari. Anzi, meglio ancora, imparate a mandare i segnali sbagliati! ;)

Perdi e sei a casa
Quando si gioca online e si perde un Sit&Go, a parte le bestemmie e i soldi persi, non cambia molto: un paio di click e siamo seduti ad un altro tavolo. Ma live, specie per i Sit&Go multi-tavolo è una bella rottura, si deve aspettare anche ore prima di poter giocare di nuovo… oppure si va a casa! Ma se si va a giocare in qualche casinò lontano con amici dobbiamo aspettare che finiscano anche loro… Avete mai provato ad aspettare 5 ore in un casinò che i vostri amici finissero il torneo? Chi prima, chi dopo, chi più, chi meno, lo abbiamo provato… Grandissimo rompimento di maroni!

Il rispetto prima di tutto
Online è facile beccarsi qualche insulto o qualche parola non proprio simpatica. A volte per una nostra donkata (siamo sinceri, capita a tutti!) a volte per una semplice botta di culo e ci troviamo a chiudere una mano importante e prenderci regolarmente gli insulti. Magari abbiamo letto il nostro avversario in modo incredibile, gli abbiamo scoperto il bluff… e ci si becca un bel “vaffanculo”. E quante volte siamo stati noi ad insultare più o meno galantemente il donk di turno? Galateo e netiquette direbbero di non farlo… ma capita! Ecco, dal vivo scordatevelo! E per una serie di motivi: punto primo nei casinò potreste essere allontanati dalla partita; un vaffanculo certi se lo guadagnano proprio, ma se il dealer chiama il floorman per il vostro “sclero”, quest’ultimo può – insindacabilmente e a sua discrezione – farvi chiudere il torneo… anche se avete tutte le ragioni del mondo. Secondariamente non sapete mai chi potete avere davanti: giocando online siete a casa vostra, al calduccio e in totale anonimato, dal vivo potreste sempre trovare qualcuno con una rotella fuori posto che prende il vostro sfogo come qualcosa di (troppo) personale.
Un’altra forma di rispetto prevede anche l’uso del vostro telefonino. A casa nostra possiamo fare quello che vogliamo, giocando a poker live è buona norma mettere il cellulare in vibrazione e – se proprio dovete rispondere – allontanarvi dal tavolo per telefonare.

L’intimidazione
Lo stile aggressivo porta sempre il “fastidio” di altri giocatori, a nessuno piace avere al tavolo qualcuno che rilancia di continuo o che ruba i bui come secondo lavoro; e dal vivo, potrete scommetterci, troverete chi ve lo farà notare con bofonchi, frammette, battutine, frecciatine e sguardi di sfida. Con questo non vi diciamo di assumere un atteggiamento remissivo e giocare in modo looser, anzi. Diciamo solo che se aggredire per voi fa parte del gioco, quando giocate live aspettatevi delle conseguenze – un pelo – più pesanti che online. Siate pronti ;)

Il nostro consiglio finale per passare dall’online al poker live? Tanto per essere ripetitivi: fate pratica con gli amici! Provate a fare una sessione “seriosa”. Imponetevi di mettere i cellulari in vibrazione, evitate di telefonare al tavolo, siate più rispettosi con i vostri compagni, calatevi nei panni del rounder professionista e soprattutto imparate a riconoscere e interpretare i tell dei vostri amici, sarà il vostro “American Airlines” nella manica! ;)



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Commenti consentiti tramite Facebook