Essere Nuts nel Texas Hold'em

Nel poker “tradizionale” a 5 carte è (quasi) impossibile sapere cosa può avere in mano l’avversario, ma il bello del Texas Hold’em è la possibilità di poter vedere il board (le carte in tavola) e ragionarci su.

viveredipoker---essere-nuts-a-poker

Essere Nuts significa avere la mano migliore in assoluto rispetto agli altri, cioè combinando le carte del board e le nostre, non può esserci nessun punto che può batterci.

Riuscire a capire quale può essere la mano nuts in un dato momento non è una cosa intuitiva. Serve esperienza ed… immaginazione! Nel senso che dobbiamo immaginare ogni possibile combinazione di carte in mano al nostro avversario che possano batterci.

Pensiamo ad un flop che presenta una coppia.
Basta una semplice coppietta in tavola per regalare al nostro avversario nientemeno che un full o addirittura un poker!

Esempio

Board:
8 8 3

Combinazioni:
3 e carta qualunque: doppia coppia
3 e 3: full
8 e carta qualunque: tris
8 e 3: full
8 e 8: poker

Dobbiamo essere in grado di considerare tutte le carte possibili del nostro avversario che potrebbero farci perdere. La pratica è l’unica cosa su cui possiamo realmente contare per individuare al volo quale potrebbe essere il punto nuts e magari a capire quando noi siamo nuts in modo da non aver paura di puntare, anche pesantemente.

Concentriamoci sulle carte in tavola e abituiamoci a riconsiderare tutto ogni volta che il dealer mostra una carta aggiuntiva. E se per qualcuno questi “ragionamenti” possono sembrare macchinosi, niente paura, giocate spesso e tanto (come consigliamo sempre, magari con i freeroll) e diventerà tutto automatico ;-)



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

One Response to “ Essere Nuts nel Texas Hold'em ”

  1. purnella Says:
    aprile 30th, 2010 at 11:21

    voglio quella maglietta!

Lascia un commento