Giocare "Ad Minchiam" non paga… lo diciamo sempre!

Sapete benissimo che a noi di VivereDiPoker dei gossip riguardanti il nostro amato gioco ce ne frega ben poco, ma mesi fa vi avevamo presentato un giocatore MOLTO singolare, il gemello non riconosciuto di Jeff Daniels (protagonista di Scemo e più Scemo) il nostro amato Corrado Montagna uno che giocando a naso, come lui sostiene, nel 2009 al World Series of Poker si era beccato ben 178.000 dollari arrivando 43° (miglior piazzamento di un giocatore italiano al WSOP questo gli va riconosciuto).
Ebbene, quest’anno il nostro campione si è ripetuto nell’impresa?corrado-montagna


NO…. NON SI E’ RIPETUTO!!

Purtroppo giocare “ad minchiam” non paga.
Purtroppo tutte quelle teorie che secondo il nostro professional poker player citato erano “inutili, troppo complicate, astruse” forse al main event del 2010 gli sarebbero servite.

Lui che si dichiarava “non emozionato nè per aver vinto 178.ooo dollari, nè per il ritorno a Las Vegas al torneo di poker più importante del mondo” ha dovuto alzarsi dalla sua sedia al Day 2!

Era già partito maluccio al Day 1 dove a fine giornata non contava più una montagnetta ma una lieve collina di fiches davanti a se, 19.750 ( lo stack di partenza al Main Event sono 30 mila chips, signore e signori), al Day 2 il nostro connazionale è uscito contro un set di Donne.

Montagna va all-in preflop con i famosi Cowboys (K-K) e viene chiamato da Q-Q, come vedete la sfiga colpisce anche i giocatori “”"famosi”"” e durante i tornei più sboroni!
Come insegna un detto però: “Chi di superbia ferisce, di Set perisce

Concludiamo questo  post con una frase di un commento al post precedente riguardante sempre il buon Corrado: “Non è calcolando le probabilità che si vince al poker. Ma ignorandole completamente per troppo tempo di certo si diventa perdenti. I giocatori fortunati non durano.

Quindi ragazzi studiamolo sto poker, che il Main Event del Wsop dura più di due giorni… ^^



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento