Google e Poker online: che il nostro sport faccia gola proprio a tutti?

Che il poker online fosse una gallina dalle uova d’oro noi giocatori lo avevamo capito da tempo, ma sembra che anche mamma Google sia arrivata a questa conclusione.google-poker-room-texas-holdem

Ebbene sì, abbiamo visto colossi praticamente dei più svariati settori economici tuffarsi a capofitto nel business del poker, ma ci ha fatto davvero stupore leggere che anche Google ha stretto una partnership con Zynga – la software house che fornisce i giochi su Facebook – per lanciarsi nel dorato settore dei tavoli verdi virtuali.

Che dire, eravamo abituati ad usare le mappe di Google, i documenti, la mail, la chat e chi più ne ha più ne metta, ma ora ritrovarci a spillare anche Asso-Asso griffati con il logo di Big G ci sembra quantomeno eccessivo.

La nota positiva però è che se davvero Google fosse interessata ad invadere il mondo del poker online allora potrebbe portare la sua piattaforma sui telefonini Android, e questo sarebbe a tutti gli effetti il passo decisivo per poter finalmente giocare a poker sui nostri cellulari. Dopotutto se ha investito un pacco di soldi in Zynga, che ha qualcosa come 30 milioni di utenti nella sua poker room gratuita per iPhone e Facebook, un motivo forse c’è.

Una cosa è certa, se dovesse servire un cellulare Android per giocare a poker online dal cellulare (intendiamo il poker VERO, a soldi o freeroll, non quei giochini che ci propinano oggi) siamo certi che l’80-90% dei nostri lettori butterebbe via il proprio Nokia/iPhone/Blackberry! :-)



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento