A.A.A Lavoro cercasi

Passati 5 mesi dal fatidico “Black Friday” (se non ne siete a conoscenza leggetevi prima questo nostro vecchio articolo ;P ) , la domanda sorge spontanea: ma che fine hanno fatto i Pro di Full Tilt??

C’è chi ci segnala di aver visto Phil Ivey fare da controfigura a Tiger Woods per varie pubblicità di agenzie di incontri sentimentali, chi di aver visto Mike Matusow vendere giornali per strada e c’è chi giura di aver intravisto Chirs Ferguson lavorare come “taglia frutta” in vari supermercati americani. AhiNoi, molti di loro però sono DISOCCUPATI!

Certo che i soldi non gli mancano, anzi, ma comunque tecnicamente parlando e tolti i tornei live, i Poker Pro di Full Tilt sono rimasti tutti a piedi, o quasi.
Diciamo quasi perchè, due di loro, hanno trovato un’altro modo fruttuoso, di impegnare il loro tempo libero; per incrementare un po’ la suspance non vi diremo subito chi sono, ma vi racconteremo ciò che hanno fatto, o meglio, gli hanno proposto.

Partiamo facendovi un nome: Brandon Adams (E la risposta di molti sarà: chiii???).
Brandon Adams, o meglio, Dr. Brandon Adams, professore alla facoltà di economia di Harward, autore di libri sull’economia mondiale, nonché “discreto giocatore di poker” (949 mila $ in carriera per lui, SOLO) ha partorito un idea geniale.
Come ben sapete i tutor come Cepu, vanno di moda tra le famiglie benestanti e se tu, figlio di papà, avessi un tutor per il poker, ti piacerebbe? E se fra questi tutor tu potessi avere niente po po di meno che Tom Dwan o Patrick Antonius saresti felice??
Ebbene si, signori e signori, Dwan e Antonius si danno al “coaching”; il geniale B. Adams, è amministratore delegato di una società di consulenza ed ha avuto la brillante idea di ingaggiare i due ormai “disoccupati” poker player per delle ripetizione di poker a domicilio.
Certo, le tariffe non sono i canonici 20/30 $ per un’ora di latino o matematica, ma qui si parla di cifre a tre zeri; facciamo finta che tu, giovane rampollo americano, voglia una delucidazione su come calcolare le “pot odds” bene, Tom Dwan per soli 6500 $ l’ora, può spiegartela ricordandoti però, che se tu volessi risparmiare un po’, il caro Patrick Antonius te ne chiederebbero solo 6000 di dollari all’ora…
Sicuramente le bimbe preferiranno Antonius, Dwan in quanto a bellezza non è un adone ed è pure più caro, ma sta di fatto che per ora i nostri due poker player, sembrano essere tornati sui banchi di scuola da “professori di poker” in attesa che qualcosa negli Stati Uniti si smuova ed essi possano tornare ai loro amati High Stakes.

 

P.S.: noi di VivereDiPoker.com, il calcolo delle pot odds ve lo spieghiamo gratis, basta cercare nel sito, oppure chiedere al “Dr.Nuts

 

 



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento