Limpare: cosa significa e quando farlo

Limpare, dal termine inglese Limp, è l’azione che facciamo quando ci limitiamo ad un semplice call con in mano una monster-hand tipo Asso Asso o Kappa Kappa. Giocare da ninja a volte regala soddisfazioni, ma non è sempre così. limpare
Limitarci ad un semplice call con una mano molto forte serve per nasconderci, per non far capire agli avversari che siamo molto forti e magari per evitare di far foldare tutto il tavolo in modo di massimizzare la nostra mano, ma attenzione che non è sempre così.

Chi di voi non ha provato sulla propria pelle a giocare gli American Airlines (AA) o i Cowboys (KK) con un semplice call per voi vederseli scoppiare da chiamate improbabili? Magari il grande buio aveva in mano proprio la mano più brutta del Poker (7 e 2) e un nostro umile call gli ha dato modo di vedere il flop gratis e magari legare una doppia coppia…

Limpare non è mai la scelta consigliata, la scelta opportuna potrebbe essere quella di un piccolo rilancio, in modo da eliminare dalla mano proprio i giocatori con carte spazzatura e limitarci a tenere in gioco gli avversari con carte buone, che magari saranno disposti a pagare ulteriormente per vedere altre carte. Più avversari avranno modo di vedere il flop, minore sarà la nostra percentuale di vittoria.

Il Poker, specie in pre-flop, non è solo fold o raise, ma difendere le proprie mani è importante, specie se vogliamo evitare sculate. Quindi rilanciamo, almeno un pochino nella speranza che qualcuno rilanci ulteriormente o ci segua senza legare nulla. E se tutti foldano, poco male: meglio prendere i bui, piuttosto che farci scoppiare da 7 e 2…. la varianza è sempre dietro l’angolo!



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento