Muck or not? Mostrare o meno le nostre carte al termine della mano.

Molte mani che giochiamo nel Poker Texas Hold’em si concludono prima di arrivare allo shodown e sia live che online (a seconda della poker room e del suo software) possiamo avere la possibilità di mostrare o meno le nostre carte se abbiamo vinto o perso prima dell’ultima fatidica chiamata. Vediamo assieme quando e perchè farlo.muck-poker

Partiamo da una certezza: mostrare o meno le nostre carte è una scelta sempre e comuque personale. Ma ci sono delle situazioni da valutare per trasformare questo gesto in un’ulteriore arma nel nostro arsenale.

1 – Dimostrare agli avversari la nostra versatilità
Se ci mostriamo troppo chiusi, dopo alcuni giri richiamo di far scappare tutti ad un nostro piccolo rilancio. Per mangiare i bui va bene, ma se ci troviamo Asso-Asso e nessuno ci chiama… non massimiziamo!
Allora che fare? Non aspettiamo le monster-hand per rilanciare ed iniziamo a farlo (non eccessivamente) con carte buone come 8-9suited, coppie basse, J-10 e simili. Se tutti foldano mostriamo le carte con cui abbiamo rilanciato. Gli avversari inizieranno a capire che non giochiamo solo con le monster e a temere la nostra versatilità o a chiamare un nostro rilancio proprio quando avremo una monster che ci regalerà alte probabilità di vittoria.

2- Costruirsi un’immagine solida
Se non ci interessa far capire agli avversari che giochiamo un ampio range di mani, rilanciamo – e poi mostriamo – solo in presenza di monster hand. Gli altri giocatori ci etichetteranno come giocatore molto chiuso. Questo servirà a incutere “timori” in caso di rilanci in bluff.

3- Dimostrare che non abbiamo paura
Supponiamo di essere di Grande Buio. Tutti foldano e resta solo il Piccolo Buio che, in vena di compiere un furto, rilancia. Allora, con qualsiasi mano compiamo un contro rilancio. In caso di un suo fold mostriamo le nostre (meglio se pessime) carte. Dimostreremo così carattere, coraggio e capacità di giocare “oltre le carte”. Mostrando le nostre carte sarà come stamparci sopra un messaggio chiaro: “Fai quello che ti pare, ma non pensarci nemmeno di rubarmi il buio!”

4- Mostrare agli avversari che mostriamo la testa
Alcune poker room consentono di mostrare le nostre carte anche quando siamo noi a foldare, non chiamando un avversario. Poterlo fare ci permetterà di mostrare un nostro saggio fold a seguito di una puntata importante. Cosa intendiamo per “saggio fold”, beh è il momento in cui decidiamo di non giocarci il torneo chiamando un all-in se pensiamo che il giocatore possa avere un punto superiore al nostro, anche quando il 90% dei giocatori avrebbe chiamato comunque.



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento