Multi partita? No, grazie!

Molti giocatori pensano che giocare contemporaneamente su tavoli diversi serva a massimizzare i profitti. Noi non la pensiamo alla stessa maniera…
multitavolo
Premessa: NOI NON SIAMO PROFESSIONISTI. Lo abbiamo già detto quì.
E se state leggendo i nostri articoli, difficilmente lo siete pure voi… vi annoiereste! :-)

Giocare su più tavoli da Poker contemporaneamente aiuta a evitare i tempi morti, a massimizzare i guadagni ecc ecc, ma è anche vero che per farlo bisogna essere davvero bravi. O sprovveduti!
 
Un fattore molto bello del Texas Poker rispetto ad altri giochi è proprio il fatto che per vincere è bene conoscere al meglio i nostri avversari. E per conoscerli bisogna studiarli.
Stando “seduti” al tavolo e osservando i loro comportamenti potremmo regolarci meglio quando sarà il nostro turno: potremmo infatti pensare meglio se chi parla dopo di noi è un giocatore chiuso, o uno che rilancia sempre, o  una calling machine  (dato che ci siete, fate un ripasso a questa pagina).

Quindi osservate, imparate come gioca il vostro avversario e regolatevi di conseguenza. Giocando su più tavoli potreste perdervi questo piccolo-grande vantaggio.

Dal vivo, giocare a Texas Poker diventa ancora più bello… la soddisfazione di vincere contro un bluff perchè ve ne eravati accorti da comportamento sospetto del vostro avversario non ha prezzo. Altro che Mastercard! :-D



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

One Response to “ Multi partita? No, grazie! ”

  1. tonino Says:
    aprile 9th, 2009 at 14:51

    anche io la penso come voi,se nn altro per godermi la partita che sto facendo,lol

Lascia un commento