Phil Ivey…not guilty??!!

Phil Ivey non colpevole? da cosa? di cosa?
La questione è sempre la stessa: il Black Friday che ha sconvolto il mondo del poker e a parlarne chi poteva esserne se non il nostro paladino del poker Daniel “Kid Poker” Negreanu??

Come ben saprete cari lettori di VivereDiPoker.com, Daniel ha messo alla gogna 3 persone su tutti: Howard Lederer, Ray Bitar e Chris Ferguson, spendendo sempre parole carine e soft per i 3 responsabili del disastro pokeristico On Line di Full Tilt Poker.

Phil Ivey, testimonial principale della poker room On Line americna, è stato così “graziato” dal giudizio di Daniel:

“Chiunque lo conosca sa come non avesse idea di quello che stava succedendo.
Fino ad alcuni anni fa non sapeva neppure usare una e-mail o accendere un computer.In sostanza, non capisco perché lui debba essere più colpevole di Erik Seidel o di altri testimonial, forse perché era il più forte o quello più in vista?
E’ sempre stato troppo occupato a volare per gli Stati Uniti lanciando dadi o a spegnere avversari online piuttosto che al Bellagio…”

Insomma, per il nostro paladino del poker, avere quote di una società ed esserne il testimonial, non significa di conseguenza esserne responsabili, perciò Phil Ivey agli occhi di Daniel e di tutto il mondo del poker dovrebbe risultare “NO GUILTY”.

Citando anche il fatto che il caro vecchio Phil rinunciò alle WSOP 2011, citando in giudizio la poker romm che lo sponsorizzava, Full Tilt Poker, evidenziando quanto non fosse per niente d’accordo e fiero di quanto era successo sia a livello umano, che gestionale.

Conclude Daniel dicendo che:

…in casi simili il risentimento è appropriato ma solo nei confronti delle persone giuste”

che sappiamo oramai Daniel, conta sulle dita delle sua mani!!!



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento