Phil Laak malconcio dopo misterioso incidente in moto

Phil Laak, ancora sanguinante in ospedaleHa sempre avuto il senso dello show, Phil Laak. E se stavolta non c’è un record di resistenza al tavolo da poker ad attirare l’attenzione dei media sul popolare “the Unabomber“, cosa c’è di meglio di un incidente in moto per far parlare di sè?

Vediamo allora cosa è successo, o almeno cosa hanno raccontato lui e il suo amico Antonio Esfandiari su Twitter. Phil Laak si trovava in Oregon, a disputare un rally in ATV, ovvero una moto a quattro ruote come quelle molto diffuse in USA e che hanno preso piede anche da noi.

Un 'ATV' simile a quello con cui Laak ha avuto l'incidentePurtroppo per Phil, il suo veicolo cappotta e il campione britannico rimane schiacciato con conseguenze dolorose: vari punti di sutura, diverse escoriazioni e ben 7 fratture. Queste immagini, diffuse da Antonio Esfandiari sul suo Twitter, hanno fatto il giro del mondo.

Laak appare davvero malconcio anche se sorridente. “Poteva andarmi peggio, sono fortunato ad essere tutto intero!”, è il laconico commento di Phil sul suo, di Twitter. Ovviamente i forum di tutto il globo hanno dato ampio risalto alla vicenda, e come era prevedibile si sprecano sia gli attestati di affetto che gli auguri di pronta guarigione per “the Unabomber”, da parte di migliaia di appassionati. Ma c’è anche qualche voce maligna che mette in guardia da possibili burle.

Altra foto che ritrae un Phil Laak decisamente malconcio

Effettivamente, conoscendo il tipo, chi scrive non si sorprenderebbe affatto se un domani si scoprisse che si trattava di uno scherzo con (a quel punto ovvia) prop bet in ballo. Oltretutto, il coinvolgimento di Antonio “the magician” Esfandiari, altro notorio mattacchione e altrettanto appassionato di prop bets, non rende meno improbabile l’ipotesi di una messinscena. Di certo, appare difficile che in un ospedale civile lascino “tracimare” il sangue da una ferita come quella che ha Phil all’occhio destro, ma questo potrebbe essere un dettaglio fuorviante.

Vero? Fake? chissà, per adesso facciamo i nostri auguri di pronta guarigione a Phil Laak. Se poi domani dovessimo scoprire di una burla, ci rideremo sopra e vi racconteremo quanti soldi c’erano in ballo…

Domenico “Stee Catsy” Gioffrè



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Tags: , , , , , , ,

Lascia un commento