Poker Legends: Doyle Brunson

Una delle più grandi leggende del poker è senza dubbio il mitico Doyle Brunson, conosciuto anche come “Texas Dolly”. Settant’anni suonati da un pezzo (classe 1933) e una vita spesa sui tavoli verdi tra fumo di sigari e carte consumate.

ok_doyle-brunson 
Il signor Brunson ha vinto il suo decimo braccialetto del World Series od Poker nel 2005, confermandosi ancora una volta come un gran professionista del Texas Hold’em.

I suoi libri “Super System” e “Super System 2” sono considerati la bibbia del giocatore, e ogni pokerista dovrebbe averne una copia sul comodino per imparare i trucchetti dello zio Dolly.

Leggenda nella leggenda, quest’uomo ha vinto due finali del WSOP con l’improbabile mano 10 e 2, chiudendo un full in entrambe i casi… ma qui entra in gioco la fortuna, perchè questa assurda coppia soltanto in mano a Doyle Brunson è risultata vincente e cruciale e ha fruttato così tanti soldi.

Giusto per concludere, una riflessione di questo filosofo del velluto verde sulla sua vita: “Io sono un giocatore d’azzardo. Lo sarò sempre. Non posso essere altro. Quindi, la mia vita sarà fatta di vittorie e sconfitte. Non cercherò altre strade. È ecccitante. Non c’è mai stato un momento morto nella mia vita”. Cosa aggiungere a questa ennesima perla di Doyle? La sua storia parla da sola…



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

One Response to “ Poker Legends: Doyle Brunson ”

  1. Anto Says:
    luglio 16th, 2009 at 23:03

    Quest’uomo è un mito! Il mio giocatore preferito in assoluto. Altro che phil ivy o gus hansen…

Lascia un commento