Poker Legends: Johnny Chan

La storia e le curiosità di una vera leggenda vivente!

ok_johnny-chanNato in Cina nel 1957, Johnny “The Orient Express” Chan è il figlio di una famiglia di ristoratori che si sono spostati in Arizona in cerca di fortuna, l’esatto corrispondente dello stereotipo degli immigrati cinesi che abbiamo noi qui in Italia.

Un’adolescenza spesa tra bowling, scacchi e spaghetti di soja, fino a che una visita a Las Vegas a 21 anni cambia radicalmente la sua vita: decide che il suo futuro sarà quello di rounder (giocatore di poker professionista), così impegna la sua collana d’oro e investe i soldi nelle partite al casinò.

Da subito il buon Johnny si rivela un vero asso, trasformando con le carte il suo gioiello dato in pegno in un gruzzolo di 30.000 dollari. Gli americani a quel tempo non erano abituati a giocare con “stranieri”, quindi Chan riusciva a spiazzare gli avversari con atteggiamenti che al tavolo avevano un effetto disarmante per i giocatori.

Nel 1987 il World Series of Poker vede brillare la stella cinese, che si aggiudica il primo posto anche nell’anno seguente, per poi sfiorare la vittoria nell’anno successivo quando il suo destino si intreccia in un heads up contro un giovanissimo Phil Hellmuth.

Recentemente, giusto per onorare lo spirito imprenditoriale inculcatogli dai genitori, Johnny Chan ha creato una bevanda energetica fatta apposta per i giocatori di poker, la “All In Energy Drink”.

Curiosità: The Orient Express porta sempre con sè ai tavoli un’arancia, abitudine che risale agli anni ’80. Ora questo frutto è per Chan quasi un portafortuna, ma la sua funzione originaria era quella di contrastare l’odore di fumo che in quegli anni regnava sovrano nelle poker room.



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento