Poker live: blitz in un circolo a Carrara

poker-chipsEstate calda per il poker live. Sabato notte è stato effettuato l’ ennesimo blitz da parte della polizia, questa volta in un poker club a Carrara, in Toscana dove era in corso un torneo di Texas Hold’em. Sono state identificate circa 30 persone presenti nel locale All Event, nel quartiere di Avenza.

Al momento non sono stati apposti sigilli al circolo Endas e sono ancora in corso le indagini da parte degli organi inquirenti. Non vi sono però ancora notizie confermate di denunce nei confronti dei players.

In base alla normativa in vigore, le trenta persone rischiano comunque una denuncia per gioco d’azzardo, ma bisogna comunque conoscere la vicenda nei particolari prima di poter effetturare una valutazione giuridica attendibile.

Sequestrato l’incasso. Sulla posizione degli organizzatori e delle persone presenti nel  locale, peserà l’entità delle somme sequestrate e del relativo buy-in.

La Circolare del Ministero degli Interni in vigore prevede da settembre “tolleranza zero” nei confronti dei club, mentre una precedente missiva  sempre da parte del Viminale, con l’avvallo del Consiglio di Stato, stabiliva la soglia massima di iscrizione ad un torneo a trenta euro. Solo nelle prossime ore il Commissariato di Carrara, con ogni probabilità, svelerà i particolari dell’operazione avvenuta nella sera tra sabato e domenica, verso le 21.30.

Oramai i controlli sollecitati dal Ministero degli Interni vengono applicati con rigore dalle Questure del centro Nord ed il bollettino inizia ad essere pesante con tre circoli oggetto di approfonditi controlli nelle ultime tre settimane. Solo tra Genova e Bergamo sono state denunciate più di trenta persone. Oramai per i players giocare fuori dai Casinò, sta diventando molto rischioso.

La situazione che si sta vivendo in Italia è paradossale: la legge riconosce come lecita la pratica del poker live ma solo nelle future poker room. Però il regolamento per l’assegnazione delle licenze tarda ad arrivare.

Ed in questo modo, con tali gravi ritardi burocratici, si contribuisce a riportare il poker nelle pagine di  cronaca nera. Il Ministro Maroni ha invocato tolleranza zero e, per i players che si ostinano a giocare dal vivo, ora i rischi iniziano ad essere tangibili.



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Tags: , , , , , , ,

Lascia un commento