Poker online per minorenni sì… poker live no?

Sappiamo benissimo che questo articolo probabilmente scatenerà inimicizie di alcuni… noi non vogliamo offendere nessuno, ma semplicemente esprimere un piccolo parere/dubbio.

dario-minieri-minorenne-porches

Oggi navigando sul web ci siamo imbattuti nell’ennesima notizia riguardante il buon Darietto Minieri, praticamente uno dei pilastri del poker italiano. Noi gli vogliamo bene ( :-D ) perchè comunque con le sue prestazioni ha contribuito a sdoganare il tricolore sui tavoli verdi, ma non possiamo fare a meno di parlare di un tarlo che divora le nostre anime di giocatori.

Tutti i blog dedicati al poker osannano Dario come uno dei più geniali poker player al mondo, in grado di bluffare senza paura anche quando si trova di fronte ai mostri sacri del poker, evidenziando come grazie alle sue innate doti sia riuscito a vincere – con i punti fedeltà sui tavoli della poker room che lo sponsorizza – una Porsche quando aveva appena compiuto 18 anni e addirittura non aveva nemmeno la patente. Fermi un attimo e riflettiamo… cosa si cela dietro questa innocua frase?

Chi gioca a poker lo sa bene, diventare Supernova e guadagnare così tanti punti su PokerStars da arrivare a prendersi la Porsche non è un’impresa che si compie in una settimana, e nemmeno in 2 mesi: anche passando 24 ore al giorno davanti al computer ci vogliono mesi e mesi prima di raggiungere questo status e portarsi a casa quello che è uno dei premi più proibitivi della sala da poker.

Ciò significa che quando Darietto giocava le sue prime partite di poker online era minorenne. Minorenne…. Quindi per legge non avrebbe potuto giocare, eppure è una delle icone del poker italiano. Oppure abbiamo capito male noi e il buon Dario nazionale ha iniziato proprio a 18 anni e 1 giorno e ha raggiunto lo status di Supernova in un battibaleno grazie ai suoi attributi genitali cubici?

L’AAMS osanna tutti i nostri professionisti italiani, loro ci rappresentano nel mondo e sono i paladini del gioco sicuro, eppure in realtà incarnano quel male che in teoria dovrebbero sconfiggere.

Darietto non te la prendere con noi, non vogliamo assolutamente offendere te e il tuo talento, ma ci suona così strano continuare a leggere di bravi giocatori che hanno iniziato il loro cammino quando non avevano nemmeno 18 anni eppure vengono considerati le punte di diamante del poker italiano… e del gioco sicuro…

Ancora una volta, i giocatori di poker online che sono così difficili da monitorare possono continuare a dilettarsi senza freni, mentre chi amava giocare nei tornei di poker dal vivo nel club sotto casa è costretto tutt’al più a fare qualche partita a pizza e caramelle, per non essere nell’illegalità, oppure a scremare buona parte dello stipendio per prendere parte ad un evento nei casinò.

Va bene, bravo Dario che sei riuscito a sfondare quando forse ancora nemmeno avevi un pelo di barba, ma per favore evitiamo di sottolineare tutto questo come fosse una delle imprese del poker italiano da ricordare. In fondo non sarebbe legale… vero AAMS?

Probabilmente abbiamo preso un abbaglio, forse ci sbagliamo ma su internet le date della vincita della macchina e la sua stessa data di nascita sono riportate in modo diverso da sito a sito (controllate voi stessi!), quindi pare impossibile risalire alla “verità”. La storia della sua vittoria ancora minorenne gira da parecchi anni e non come leggenda metropolitana: tutti noi l’avevamo sentita ancora a suo tempo… ma pare che le cose ora, a livello “ufficiale”, siano cambiate…. Per noi non è “questione di principio”, tutt’altro! E’ solo pura e semplice curiosità… che alimenterebbe la nostra incazzatura per un poker live non ancora legalizzato! Minorenni online si, maggiorenni live no………

Abbiamo stretto più amicizie, passato più serate DIVERTENDOCI nei locali in cui si giocava a poker live che in tanti altri locali “normali”, ma questo al parlamento non interessa, i live sono “fiscalmente poco controllabili”!

Ah, per la cronaca, un paio di settimane fa siamo andati in Slovenia a giocare ad un bel torneino da 60 persone: ci siamo divertiti come non succedeva da anni, abbiamo conosciuto persone simpatiche… e abbiamo contribuito a modo nostro alle casse dell’erario Sloveno! :-D



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento