PokerStars EPT Tallin, day 1b: Benelli il migliore, Minieri out

Andrea Benelli, miglior italiano al day 1bPienone doveva essere e pienone è stato, al PokerStars EPT Tallinn. I 238 giocatori iscritti ieri al day 1b hanno portato il totale dei partecipanti al primo EPT in terra estone a 420 unità. Inutile dire che si tratta del record assoluto per il paese baltico, e in generale di cifre confortanti per l’inizio della 7ma stagione del circuito europeo.

Erano in 23 i nostri ieri, con uomini di punta come Dario Minieri, Andrea Benelli, Alfio Battisti, Luca Moschitta e un mix di esperienza e talento, da Vasta a Meoni passando per Limongi ed Ironico.
Sono comunque i primi 2 a richiamare l’attenzione generale, per ragioni opposte: Minieri per una prematura uscita, Benelli per aver concluso la giornata da chipleader italiano.

Curiosità c’era anche per Francesco “somfranz” Labate e Carlo Federico “Mandrake” Bordogna, stimati cash players nonchè coaches di PokerMagia. Entrambi se la sono cavata egregiamente su un terreno non propriamente “di casa”. Se il primo chiude leggermente sotto average a 30mila, Mandrake riesce ad imbustare 71mila chips, buone per farne il secondo miglior italiano di ieri dopo Benelli.

Carlo Federico 'Mandrake' Bordogna

Il toscano ha tuttavia vissuto una giornata difficile, e gli 84500 gettoni che porta in dote al day 2 sono ancora più significativi se si pensa ad alcune mani infauste in cui Benelli è incappato, prima tra tutte il cooler JJ vs KK di un avversario che lo aveva lasciato short al sesto livello.

E Dario Minieri? Il campione romano, come al suo solito, dà spettacolo, portando gli spettatori (sempre numerosi ai tavoli in cui siede Darietto) su una sorta di giostra. Divertente come sempre il gioco dell’azzurro iridato, ma una mano disgraziata (AA di Dario vs 66 dell’avversario su board 4 5 3 2 x) cambia inesorabilmente i connotati al torneo della stella di PokerStars. Minieri uscirà poi al livello 5 quando, su bui 150/300 ante 25, si ritrova a mandare i resti sul flop “3-way” **qj* **p7* **q9* per 5mila circa con **qk* **pq*, ovvero un incastro di scala, due overcards e un possibile – quanto remoto – progetto di colore backdoor.

Dario Minieri, ancora sfortuna per lui

Purtroppo uno dei due avversari non gli crede, e chiama girando un **f0* **f9* abbastanza opinabile. Il turn **c8* consegna la scala all’avversario, lasciando aperta per il nostro solo la porta di uno dei tre 10 ancora nel mazzo. Il river è però un anonimo **fj* e Dario Minieri bagna la settima stagione EPT con una eliminazione al primo giorno di gara.

Il suo compagno di scuderia – nonchè di mille battaglie – Alfio Battisti invece resiste, scontrandosi con tavoli sempre molto duri e terminando il suo day 1a a 34mila fiches. Lo stesso non può dirsi per il povero Luca Moschitta: il più giovane SuperNova Elite della storia di PokerStars decide di mandare tutto, per circa 13mila, dopo un raise a 850 e un call di un altro avversario. L’original raiser, che pure ha lo stesso stack di Luca, opta per un call che lascia tutti molto perplessi: A9 per lui, e il coinflip con gli 88 di Moschitta sorride immeritatamente al primo con addirittura due assi al flop. Il catanese esce pertanto con mille recriminazioni da questo suo primo appuntamento internazionale della stagione.

Luca Moschitta: coinflip fatale per lui

Ma tante altre sono le “teste” eccellenti a cadere in questa seconda tranche di day 1: Bertrand ElkY Grospellier, Kevin MacPhee e Shaun Deeb sono tra questi, mentre il chipleader di inizio giornata – e in assoluto – è il serbo Perica Bukara a 210mila chips.

Alessandro Meoni, bene a 55milaVediamo dunque, come consuetudine, il chipcount degli italiani di giornata:
Andrea Benelli 84.500

Carlo Federico “Mandrake” Bordogna 71.000
Simone Falorni 66.200
Davide Maglione 59.200
Alessandro Meoni 55.500
Nicolò Calia 49.900
Alfio Alfiosnob Battisti 34.600
Francesco “somfranz” Labate 30.300
Alessandro “Wodimello” De Michele 24.600
Rino Manni 21.300
Carmelo Vasta 500

Perica Bukara, chipleader assolutoEcco invece la top ten del day 1b:
Perica Bukara – Serbia – 210.600
Santiago Terrazas – Spa – 176.300
Mattias Jorstedt Sve – 147.800
Volodymyr Pilyavsky – Ucr – 147.000
Jonathan Weekes – UK – 145.400
Daniel Aldridge – USA – 141.000
Oleksandr Vaserfirer – Ucr – 136.900
Manuel Bevand – Fra – 130.200
Kestutis Slankauskas – Lit – 125.700
Vallo Maidla – Est – 123.300

L’appuntamento allora è per oggi alle ore 11, puntuali a seguire i 21 italiani che si affacceranno al day 2 – su un totale di 209 players left – con il loro carico di chips e speranze di entrare nei 56 posti a premio previsti da questo torneo. Il payout svaria dai 6.350€ della prima “bolla” fino ai 400.000€ destinati al vincitore.

Noi abbiamo 21 candidati a questo sogno baltico, voi potrete seguirne le gesta ed incitarli sul nostro Blog Live sponsored by Winga Poker!

Winga Poker EPT Tallinn



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Tags: , , , , , , ,

Lascia un commento