Psicologia nel Poker: le mani

Durante una partita a Poker Texas Hold’em le mani tremano… a tutti. A chi più, a chi meno. E lo fanno solo in 2 casi distinti: bluff o punto molto alto in mano.

psicologia_mani 

Come sempre il nostro consiglio è: fate un po di partite tra amici e dedicate più attenzione ai gesti dei vostri avversari. Partecipate al torneo con l’obiettivo di imparare a leggere gli avversari piuttosto che vincere.

Concentrate la vostra attenzione sulle mani degli avversari e notate il modo in cui iniziano a gesticolare o a compiere qualche giochino con le fiches e soprattutto al modo in cui contano le fiches prima di una puntata.

Osservate bene cosa succede dopo che avete visto le loro mani tremare: a qualcuno tremano in caso di bluff, alla maggioranza, però, succede quando hanno un punto decisamente forte (una monster hand). 

Rispetto alla postura o ai movimenti più o meno inconsci, difficilmente qualcuno cercherà di mettervi fuori pista simulando un tremolio delle mani: in questo caso infatti è davvero difficile simulare un comportamento contrario a quello che si ha normalmente…. provate da soli a farvi tremare le mani!



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

One Response to “ Psicologia nel Poker: le mani ”

  1. jjjj Says:
    aprile 29th, 2010 at 22:54

    davvero difficile far tremare le mani :D

Lascia un commento