Quando bluffare?

Uno dei maggiori problemi comune ai giocatori di poker online è il bluff nel momento sbagliato. Tutti l’abbiamo fatto – provare a bluffare contro un giocatore che ha due assi o la mano migliore. È terribile quando succede, ma è relativamente facile da evitare se si conoscono i momenti giusti per tentare un bluff. Ecco le cose da considerare prima di tentare un bluff.
quando-bluffare-poker
Gioco debole
La prima cosa che devi guardare è un’eventuale azione debole nel preflop. Se nessuno rilancia e tutti sono passivi, c’è una buona possibilità che nessuno abbia una mano di partenza particolarmente forte. Questo è il primo segnale che potrebbe spingerti a tentare un bluff. In base alla dinamica del tavolo, potrebbe essere una buona idea fare subito un forte rilancio per restringere il campo, e continuare con puntate forti nel flop per provare a rubare il piatto.

Calling station (giocatori passivi)
Un’altra cosa da considerare è la presenza di giocatori passivi o di “loose” nella mano. Se in gioco c’è ancora un giocatore passivo, non provare a bluffare. Questi giocatori faranno sempre call, anche con la mano più bassa, e ti rovineranno il bluff. È facile riconoscere i giocatori passivi – sii certo perciò che abbiano abbandonato la mano prima di tentare un bluff.

Flop debole
Un flop debole e scoordinato è una fantastica occasione per provare a bluffare se il campo è stato già ristretto. Se nella mano ci sono solo 2 o 3 persone ancora in gioco e viene servito un flop inconsistente, punta subito forte e prova a rubare il piatto. Se ci sono più call, rallenta nel turn e rivedi il tuo piano per il resto della mano.



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento