Sit&Go Mania – ep. 12

Eccoci qua cari lettori di VivereDiPoker.com con l’ep.12 della nostra amata rubrica: la “Sit&Go Mania”!!!

Settimana scorsa vi avevamo lasciato con un po’ di suspense, buttandovi a fine ep.11 questa sigla HBL..

Cosa sarà mai? Beh, l’HBL, ovvero “High-Blind Limper”, è l’etichetta che potremmo assegnare a tutti quei giocatori che finita la fase low-blind (ricordandovi che stiamo sempre parlando di poker on line) tendono a limpare molto frequentemente. Prima però di etichettarli come HBL, dovremmo aver osservato molto attentamente i nostri avversari, altrimenti rischieremmo di esporci a giocatori aggressive che limpano sperando poi di re-raisarci in faccia.

Uno volta però che saremmo sicuri di trovarci di fronte ad un HBL “dok”, non facciamoci problemi a rilanciare su di lui con un range di mani molto ampio; essere a conoscenza che il nostro opponent limpa in fase high-blind senza una mano eccellente, costituisce un’informazione preziosissima, soprattutto nel poker texano.

Se per esempio noi ci trovassimo short stack, con meno di 10 Big Blind dietro, ci troveremmo costretti a pushare con un range di mani marginali abbastanza elevato quali: KT, QJ, Qt o con coppie basse servite o suited connectors medi/bassi; visto che in questa fase il più delle volte il pot potrebbe essere 1/4 o 1/3 del nostro stack, se nessuno avesse mostrato forza PRE flop e fossimo certi di trovarci al tavolo con degli HBL “dok”, il push per rubare potrebbe essere la nostra azione vincente per risalire in questo Sit&Go.

Passiamo ora alla nostra amata mano esemplificativa che chiarirà ogni vostra perplessità:

Mano esemplificativa n.11:

Tavolo: 7 giocatori

Livello dei bui: 100-2o0 fiches, ante 25.
Le nostre chips: 1800 fiches
La nostra mano: Abbiamo A-9 suited, e ci troviamo di cute-off.
Azione: Tutti fanno fold, fino ad un giocatore per noi HBL in Middle Position +3 che chiama. (stack dell’opp. 2400 fiches)
Cosa fare?: Andiamo all-in subito. Essendo il nostro stack piccolo, siamo inclini ad un’azione del genere causa anche di una maggiore quantità di “Dead Money” dovuta dagli ante; è quasi impossibile che l’opponent ci stia tendendo un’imboscata e poi il nostro raise per prenderci il piatto non subirà controrilanci in quanto stiamo versando tutte le nostre fiches nel piatto, perciò SPINGIAMO senza troppi indugi.

Anche per oggi è tutto cari lettori, vi auguriamo ancora buone feste e vi diamo appuntamento all’anno nuovo con il 13esimo episodio della rubrica più amata di questo 2011…



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento