Sit&Go Mania – ep. 5

Dopo una settimana di meritato riposo (era il 1° novembre, festa nazionale, abbiamo deciso di prenderci un giorno di relax anche noi) ecco che torna la nostra amata rubrica “Sit&Go Mania“!!!
C’eravamo lasciati con il gioco POSTFLOP in fase LOWBLIND, esattamente prima di poter parlare della seconda categoria, ovvero i “Progetti Importanti“.
Un “Progetto Importante” può essere un progetto a colore (draw) oppure un progetto di scala bilaterale (straight); il nostro modo di comportarci davanti a questi progetti sarà influenzato dai nostri due soliti fattori: il numero dei giocatori e la nostra posizione al tavolo.

Supponiamo di floppare uno di questi due progetti, se ci trovassimo in “late position”, e tutti i nostri avversari avessero fatto check, dovremmo di regola prenderci il turn “gratis” facendo check anche noi; questo perché, così facendo, potremmo controllare la dimensione del piatto ed eviteremmo il rischio di un contro rilancio che ci costringerebbe ad abbandonare la mano.

Nel caso invece ci trovassimo in “middle position”, ed il nostro progetto fosse sufficientemente solido (colori/scale nut), dovremmo essere noi a prendere l’iniziativa e puntare questo per vincere il piatto senza troppa azione. Questo puntata potrebbe sembrare un “semi-bluff”, ma ha due scopi precisi: far foldare più opponent possibili, e nel caso ci fossero dei “callear” (giocatori che hanno chiamato la nostra bet), la nostra mano potrebbe comunque migliorare e potremmo vincere più fiches del previsto.
Se ci trovassimo invece nella situazione di dover chiamare un raise le considerazione da fare sono molteplici: foldiamo se ci troviamo in “early position” a meno che la puntata non sia veramente bassa, contro rilanciamo invece in situazioni di heads-up poiché potremmo aggiudicarci subito il piatto e nel caso di un call con un “Progetto Importante” solido (una scala bilatera con coppia e progetto a draw) saremmo favoriti anche contro una overpair.

Analizziamo ora una delle classiche mani esempio per capire meglio come comportarci in queste situazioni:

Mano esemplificativa n.7:

Tavolo: 9 giocatori

Livello dei bui: 30-60

Le nostre chips: 2000

La nostra mano: A4 a cuori da posizione di SB. I giocatori al tavolo risultano passivi.
L’azione: Tre nostri opponent “limpano” e noi decidiamo di fare call; saremmo i primi a parlare e ci viene data la possibilità con bui bassi di entrare in una mano di media qualità. Ci sono quattro giocatori al flop e 240 fiches nel pot. Il flop regala: Q cuori, 6 fiori, 3 cuori.
Cosa fare?: Beh, possiamo puntare; i blind sono ancora bassi e il nostro proggetto di draw, tra l’altro nut, è un punto troppo forte per non chiamare un raise di uno dei tre opponent, quindi meglio essere noi a rilanciare. Potremmo puntare metà piatto, 120/150 fiches. Nel caso tutti foldino, bene così, 240 fiches guadagnate, nel caso uno o più opponent chiamassero e la nostra mano non dovesse migliorare dovremmo metterci in check/fold.
L’azione: Due opponent chiamano, il terzo folda; il pot ora è salito a 600 fiches. Il turn scopre un 9 di picche. Visto che il nostro porgetto non è migliorato optiamo per il check e l’opponent alla nostra sinistra punta 240 fiches (un raise 4x). Il secondo limper chiama.
Cosa fare?: Il piatto ora è un mostre pot, 1080 fiches, chiamare ci costa 240 fiches, ossia parlando di pot-odds riceviamo un feedback di 5 a ; visto che siamo “sfavoriti” 4 a 1 per chiudere il nostro progetto a colore e dal momento che in questo caso saremmo il nostro call chiuderebbe l’azione, sarebbe giusto chiamare. Se il nostro progetto non entrasse al river, usciremmo con l’aver investito 420 fiches, il che ci lascerebbe con 1580 fiches e a bui bassi non avremmo compromesso il nostro Sit; nel caso però, la quinta casse si trasformasse in un “bloody river” per i nostri avversari, regalandoci un cuore, vinceremmo sicuramente un grossissimo pot!!!

“Anche per oggi è tutto, vi aspettiamo martedì prossimo con un nuovo episodio di “Sit&Go Mania”. Buon proseguimento di navigazione su VivereDiPoker.com. Linea alla regia.”



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

Lascia un commento