Sklansky Dollars: cosa sono

Come spesso avviene, lo zio Sklansky ci fornisce formule matematiche per varie situazioni del poker. Oggi capiamo cos’è la teoria degli Sklansky Dollars. viveredipoker-sklansky-dollar

Questa teoria ci permette di capire in modo matematico/statistico se abbiamo giocato bene una mano oppure no, a prescindere se l’abbiamo vinta o meno. Spesso accade di perdere mani che “dovevano essere nostre“… varianza, sfiga, chiamatela come volete, l’importante è capire se abbiamo fatto la mossa giusta in modo da imparare dai nostri errori e migliorare continuamente il nostro stile di gioco.

Ed ecco che entrano in ballo gli Sklansky Dollars, con un esempio pratico:

Abbiamo Asso Asso, facciamo all-in, un avversario ci chiama con Jack-Jack, esce un Jack al flop (imprecazioni come piovessero) e perdiamo 100.000 fiches.

I nostri AA, statisticamente, hanno l’83% di vittoria e il 17% di sconfitta del nostro avversario. Il piatto ammontava a 200.000, quindi calcolando l’83% del totale abbiamo 163.000 di fiches “virtualmente nostre“.
Da queste togliamo la parte che abbiamo investito noi, i 100.000 dell’all-in e rimangono 63.000. Questi, sono Sklansky Dollars, cioè, nonostante abbiamo perso 100.000 fiches “reali”, la teoria statistica ci dice che abbiamo moralmente incassato 63.000 fiches.

Di queste fiches non ce ne facciamo niente, sia chiaro, servono solo a capire che la giocata che abbiamo fatto era giusta e che nelle nostre “tasche dell’esperienza” sono appena entrate 63.000 fiches… come avviene per il salvadanaio/trono di Pollon….



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

One Response to “ Sklansky Dollars: cosa sono ”

  1. alex Says:
    gennaio 3rd, 2011 at 19:50

    wow…

Lascia un commento