Tipologie di giocatori

In questo articolo vi illustreremo le caratteristiche salienti dei vari tipi di giocatori che potreste incontrare. Provate ad applicare queste conoscenze a vostro vantaggio!


foto4

Giocatore passivo
Il giocatore passivo (altrimenti chiamato calling station) è quello che non vorreste trovare mai al tavolo perchè sembra che chiami per principio, a prescindere dal costo del call. Pagare per vedere il flop lo interpreta come una sorta di “tassa” che va versata per forza, e quindi segue tutti i rilanci senza alcun timore.

Se vi trovate di fronte un avversario del genere, giocate solo se siete in possesso della mano più forte oppure se sapete di avere buone possibilità di vittoria.
 
 

Giocatore solido
Il giocatore solido (o old rock) è quello che gioca quando è in possesso di mani forti e difficilmente vince solo per “sculate”, in quanto affida ben poco al caso.

Lo vedrete fare call soltanto quando sa di avere buone carte, e se vi proporrà un rilancio non seguitelo a meno che non abbiate buone possibilità che il flop (o il turn, o il river) vi aiuti a chiudere un punto importante.
Talvolta questo tipo di avversario può sfruttare l’idea che hanno gli altri di lui per vincere una mano bleffando quando ha carte deboli.
 

 

Giocatore aggressivo
Il giocatore aggressivo (o overly aggressive player) è un vero osso duro.

Raramente lo vedrete fare un semplice call, perchè la sua partita è tutta incentrata sui rilanci. Spesso questo tipo di avversario bleffa, sta a voi cercare di capire quanto spesso lo faccia, magari seguendolo in una mano fino al river per vedere con quali carte gioca. Statisticamente, comunque, uno non può avere sempre delle buone carte… è la statistica! Ricordatevi che spesso chi rilancia molto lo fa per spaventare, perchè chi ha un punto forte non vuole che gli altri giocatori “scappino”.
Contro questo giocatore, conviene giocare solo quando si è in possesso di una buona mano, e limitarsi a chiamare i suoi rilanci sfruttando la sua natura aggressiva.

 

Giocatore chiuso
Il giocatore chiuso (o tight player) è quello che folda quasi tutte le mani e quando gioca vuol dire che è “pieno” e praticamente sicuro di vincere.

Di fronte a un rilancio folda spesso anche se in mano ha carte che nell’opinione comune sono buone e non bleffa mai, non per un suo principio morale ma perchè non ne è capace.
Spesso vedrete le sue fiches diminuire mangiate dall’aumento dei bui.

Contro un avversario chiuso, la tecnica dei rilanci è solitamente quella vincente, fate però attenzione perchè se vi chiama vuol dire che ci sono ottime possibilità che perdiate la mano!
 
 

Il Giocatore
Abbiamo deciso di nominare Giocatore con la “G” maiuscola il vero professionista, ovvero colui che sa modellare il proprio tipo di gioco a seconda dell’avversario che ha di fronte e della situazione in cui è, quindi è chiuso e aggressivo allo stesso tempo. E’ il più difficile da interpretare perchè sa gestire bene ogni mano, non basa il suo gioco sulla fortuna ma sulle sue capacità. E’ in grado di fondere perfettamente le caratteristiche dei giocatori descritti finora sfruttandole a suo vantaggio.

Avere un avversario così al tavolo significa sicuramente riuscire a imparare molto sul Texas Holdem, ma anche tornare a casa senza aver vinto!
 

 

Se si vuole realmente arrivare a “VIVERE DI POKER” bisogna puntare a diventare Giocatori (con la “G” maiuscola), quindi saper gestire rilanci, bluff, call… e anche saper foldare!
 



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

2 Responses to “ Tipologie di giocatori ”

  1. serial kinder Says:
    marzo 23rd, 2009 at 21:24

    ho appena scoperto di avere come amico un calling station,lol!

  2. admin Says:
    marzo 23rd, 2009 at 22:04

    Sai quanti tornei ho perso per colpa dei “calling station”?? :-)
    Sono davvero pericolosi quando hanno il culo dalla loro!!!

Lascia un commento