Tutti fenomeni… da baraccone!

A chi non è capitato durante una partita a poker di trovarsi di fronte qualcuno che ci riprende per una nostra giocata o cerca di insegnarci una sua tecnica infallibile per diventare almeno un decimo bravi quanto lui?

fenomeni-poker

Una cosa è la stima in se stessi, una cosa la boriosità, o meglio… tirarsela per niente!

Quando muoviamo i primi passi sul tavolo verde, gli errori sono all’ordine del giorno: in pochi potranno dire di aver vinto alla loro prima partita, mai come in questo caso si può parlare di fortuna del principiante. Questo meraviglioso sport è talmente complesso che per raggiungere un livello decente c’è bisogno di anni di pratica, ore ed ore di studio degli avversari e soprattutto tanta-tantissima passione, così forte da farci superare anche i momenti più neri della nostra esperienza da rounders (pokeristi).

Man mano che giochiamo, possiamo riuscire a perfezionare la nostra tecnica, capire dove sbagliamo e provare a migliorarci giorno per giorno. Il poker è fatto di continuo studio di se stessi e degli altri. Ai primi successi non dobbiamo cadere nell’errore di sentirci arrivati: riuscire a vincere qualche premio è normale dopo aver tanto giocato, perdere sempre significherebbe che forse non siamo poi così portati per il poker. Questo non vuol dire che bisogna desistere se in un anno di assiduo gioco ancora non abbiamo vinto il primo premio in un torneo, l’importante – come diciamo sempre – è che il poker ci diverta, il resto passa in secondo piano.

Lo sappiamo tutti, chi fa il fenomeno e se la tira risulta fastidioso: non facciamo lo stesso errore.

Fateci caso, quante sono le volte che vi siete sentiti dire la frase “ho perso perchè ho letto male il mio avversario” e quante invece le volte che avete sentito la frase “ha avuto un culo pauroso, ha legato l’asso al river e mi ha buttato fuori quel donkey”. E la frase “mi ha buttato fuori uno che non sapeva nemmeno giocare” quante volte è rimbalzata nei vostri padiglioni auricolari?

A nessuno piace ammettere le proprie sconfitte, risulta invece così semplice vantarsi anche con chi non si conosce bene per un successo… facciamo attenzione a non fare così anche noi o finiremo per essere catalogati dagli altri come dei fenomeni, che fenomeni poi non sono ma che vogliono far sapere al mondo che sono trooooooppo bravi! Chi sa giocare bene non ha bisogno di andare a raccontarlo a tutti, chi sa giocare bene è “abituato” a vincere, chi sa giocare bene… non è certo seduto al nostro tavolo da 5 euro ;-)



Viva la Fiches - Il manuale del Poker Texas Hold'em
 
VivereDiPoker SHOP

7 Responses to “ Tutti fenomeni… da baraccone! ”

  1. Shark Says:
    giugno 15th, 2009 at 13:06

    Sante parole!!! Quante volte ho sentito quelle frasi… pensavo di essere solo io l’unico a sentire gli altri “campioni” e io che a malapena arrivo a premio ogni tanto!

  2. jano Says:
    giugno 16th, 2009 at 01:35

    concordo in pieno, anche se io quella mano l’avrei giocata diversamente, e poi sei chip-leder, perchè non giochi da chip-leder?

    ovviamente sto scherzando ;-) ma ho davvero perso il conto di quante volte mi sono sentito dire queste parole dal classico pollo/sborone del momento.

    momenti di gloria quando poi lo spennavo completamente nel giro di un paio di mani, con annesso sorrisino in stile “dicevi? coppia d’assi? davvero? io ho solo un misero tris di 2… Giocare da chip-leder, mi sa che avevi proooooooprio ragione…”

    p.s. ne approffitto per presentarmi, il mio nik gia lo sapete, ho 29anni e gioco a ! poker sportivo ! da 3, solo live e mai online, per me è anche un motivo per stare con i miei amici e farmene di nuovi, tutte cose moooooooolto limitate stando davanti ad un freddo ed anonimo schermo di pc.

  3. admin Says:
    giugno 16th, 2009 at 13:28

    Ciao Jano, grazie per la tua “testimonianza” ;-)
    Come avrai potuto leggere anche a noi non piacciono molto le partite online, il poker perde tanto fascino in quel modo.

    Noi pensiamo che giocare a poker online sia come ascoltare un cd di un gruppo che ci piace; giocare dal vivo sia come andare a un concerto….

    Voi cosa preferite? ;-)

  4. doncic Says:
    giugno 21st, 2009 at 21:32

    Sante parole! è una delle cose più fastidiose che si possono verificare sul tavolo! Capita sempre più spesso.. ma io dico.. io i miei 5 euro li gioco come voglio,. non sono un professionista e cerco di migliorarmi. io mi dico.. ma sti fenomeni.. se lo fossero davvero perchè dovrebbero giocare con noi dilettanti.. andate al casinò o dove volete… io giocare a qualcosa con qualcuno che “non sa giocare” mi annoio… allora professionisti “volanti” e campioni “con i petroldollari” perchè non andate ai tonei da 100 500 o mille euro? tanto voi siete forti e vincete!!
    Grazie Vivere di Poker per farci sentire un po’ migliori ogni giorno!!

  5. DeLaVega2 Says:
    luglio 16th, 2009 at 23:25

    Parole sante! Trovo anche io che online sia meno divertente anche se è un’ottima maniera per fare esperienza. Per quanto riguarda i commenti dei sapientoni…noto con fastidio che si stanno moltiplicando gli insulti, le frecciatine ed i commenti stupidi; si dovrebbe abolire la chat durante il gioco, in fondo a che cosa serve??? concordo con Doncic, se uno vuole giocare con i professionisti vada altrove; tutti abbiamo perso una volta con AA contro il Nulla o contro un giocatore inesperto o fuori logica, l’errore è prorprio credere che il benedetto AA sia invincibile e che tutti intendano i segnali di gioco , questo comporta che qualche sapientone si senta in diritto di insultare (letteralmente) perchè dovevano lasciarlo vincere. Che fastidio! Magari imparare a perdere sarebbe la prima lezione da praticare!

  6. doncic Says:
    luglio 19th, 2009 at 12:54

    esatto DeLaVega2… io quelli che dicono.. da manuale dovevi foldare ecc. ma leggetevi il manuale.. come saper perdere… Il bello e il brutto di questo gioco è appunto l’alta imprevedibiltà di quello che il nostro caro mazzo vuole regalarci… poi io NON PROFESSIONISTA, MA GIOCATORE CHE GIOCA PER DIVERTIMENTO sostengo che se uno vule giocare in una maniera un po più fantasiosa o perche “se le sente”deve e può farlo… dal momento che ho fatto ul buy-in come te!!

    Cari Campioni che giocate 5 euro (perchè fose campioni non siete??) andate a giocare al wpt o fate buy-in da 100 o 200 dollari… vedrete che siete dei veri campioni… campioni ad essere pagliacci!!

    all-in

  7. anonimo Says:
    settembre 24th, 2012 at 03:26

    Nel gioco live posso essere daccordo.  Nel gioco on-line no. Ho visto certe giocate da donk che purtroppo mi hanno fatto credere che non erano donk ma infiltrati della poker room.

Lascia un commento